Skip to main content
Loading...

PARTNER DI PROGETTO

Comune di Serramanna
Città della terra cruda
Fondazione di Sardegna
Politecnico di Milano

 

CONTATTI

info@terracruda.org

VIDEO

Archivi d’architettura: Vico Mossa
Vico Mossa nasce a Serramanna il 16 ottobre 1914. Si laurea presso l’Università di Roma in Architettura nel 1939. Rientrato in Sardegna, varie circostanze lo portano a stabilirsi a Sassari nel 1940, dove risiede per il resto della sua vita, senza mai smettere di mantenere ottimi e frequenti rapporti con la cittadina natale. Si spegne a Sassari all’età di 89 anni lasciando un’eredità culturale e documentale, oggi a disposizione del “Centro studi d’Architettura Vico Mossa istituito a Serramanna.
Nel 2010 gli eredi dell’arch. Mossa cedono i documenti d’archivio al Comune di Serramanna, l’archivio si compone di progetti, articoli e di un fondo fotografico con immagini in bianco e nero risalenti ai primi anni ’50 e riguardanti prevalentemente l’architettura popolare in Sardegna.
Nel 2010 tra gli eredi dell’arch. Mossa il Comune di Serramanna, la Facoltà di Architettura di Cagliari, l’Associazione Città della terra cruda e l’Associazione Storia della Città si è sottoscritto un protocollo d’intesa con il quale si è deciso di dare vita al Centro studi d’Architettura Vico Mossa.
Nel 2011 viene allestita la mostra fotografica con relativo catalogo “Vico Mossa Fotografie d’Architettura.
Successivamente il Comune di Serramanna procede con la ristampa del romanzo autobiografico “I cabilli” per poi dare vita al festival letterario “Strangius” dedicato alla letteratura autobiografica.
Nel 2019 iI Comune di Serramanna organizza a Milano, in collaborazione con la Scuola di Architettura Politecnico, la Mostra/Convegno “Io rido perché ho paura” - Vico Mossa e la Sardegna nel dibattito internazionale sull'architettura spontanea, tra ruralità e modernità. Successivamente il libro è stato presentato al Salone Internazionale del libro di Torino.
La mostra monografica dedicata al lavoro dell’architetto sardo Vico Mossa è molto importante per la cultura architettonica italiana che ritrova così un suo protagonista di primaria importanza, fino a qui noto principalmente per il suo impegno rispetto agli studi relativi all’architettura cosiddetta minore.
Presso la biblioteca comunale di Serramanna è possibile accedere all’archivio dell’arch. Vico Mossa.