Regione:
Sardegna
Comune:
Serrenti
Sindaco:
Pantaleo Talloru
Abitanti:
4,725
http://www.comune.serrenti.ca.it/

ABOUT CITY

La sua zona residenziale ha una forma allungata, quasi parallela alla SS131, la principale arteria di trasporto dell'isola. Serrenti è una città di quasi 5000 abitanti situata su un dolce pendio lungo il bordo occidentale della pianura del Campidano centro-meridionale, costeggiata da Riu Cardaxiu. È la zona in cui la fertile pianura del Campidano lascia il posto a dolci colline: il paesaggio inizia a mutare e gli arbusti mediterranei prendono il posto di campi coltivati a cereali. La zona è ricca di siti di interesse naturalistico, artistico e archeologico. I più importanti di questi sono i siti nuragici di Nuraxi Oliri e Bruncu su Nuraxi e il tempio dei pozzi di Cuccui. Quest'ultimo è circondato da un rigoglioso bosco di querce da sughero estremamente raro nel Medio Campidano. Scoperte preistoriche di grande interesse sono state rinvenute a Sa Tellura. Due grandi affioramenti vicino alla SS131, noti come Perda Longa sono unici. Sono sormontati dal suggestivo parco dei Monti Mannu. Recentemente restaurato, offre una vista sui campi da golf di Cagliari a sud e Oristano a ovest. Il 25 aprile, in cima alla montagna del parco, i visitatori possono partecipare a passeggiate ecologiche, degustazioni, spettacoli musicali e gare atletiche dell'evento Vivere Serrenti.
La città trae il proprio reddito principalmente dall'agricoltura, coltivando grano duro, pomodori, carciofi e asparagi. Un raccolto relativamente nuovo nella zona, gli asparagi sono al centro di una popolare festa di maggio. L'agricoltura è completata da diversi mestieri, soprattutto dalla scultura di pietra. Vicino a Serrenti ci sono miniere di trachite di eccellente qualità, utilizzate nella costruzione di siti importanti, come il tribunale della capitale.
Il centro di Serrenti è occupato dalla Parrocchia di Maria Immacolata del XVII secolo. La festa del santo patrono viene celebrata l'8 dicembre con una solenne processione accompagnata da gruppi folk, musica tradizionale e gare di poesia. La città ha altre due chiese dedicate a San Giacomo, con una festa a fine luglio, e a San Vitalia, che fu martirizzato nell'Anfiteatro di Cagliari durante il dominio dell'Imperatore Adriano. La sua festa viene celebrata all'inizio di ottobre ed è molto venerata dalla comunità locale. Altri importanti siti culturali della città includono il Teatro Comunale, inaugurato nel 2006, l'adiacente Casa Corda e l'ex mattatoio, che ora ospita la biblioteca, eventi e festival.
L'Amministrazione comunale ha costruito un grande edificio in terra cruda che attualmente ospita il Laboratorio Arti della Terra gestito dall'Associazione Città della terra cruda e nel quale si tengono i corsi dell'Università di Cagliari sull'architettura in terra cruda. Ogni anno il laboratorio ospita un'importante workshop internazionale sul materiale terra e sulle diverse tecniche costruttive.

Le altre città