Anna Paola Conti

Anna Paola Conti

Contatti: apconti@alice.it

 

Architetto, vive e lavora a Macerata, si occupa da anni del recupero e della diffusione della cultura costruttiva del crudo, con particolare riguardo alla realtà delle Marche.

In collaborazione con scuole, università, associazioni culturali (FAI 2002), amministrazioni pubbliche, ha organizzato convegni ed eventi riguardanti l’architettura di terra.

Ha pubblicato saggi sull’argomento e preso parte, in veste di relatore, a convegni internazionali.

Su incarico dell’Amministrazione di Macerata ha curato la redazione del Piano di Recupero di Ficana, il borgo di case di terra - oggi parte del centro urbano - sottoposto a vincolo dalla Soprintendenza, e successivamente ha realizzato il restauro del quartiere stesso sperimentando il riutilizzo delle tecniche costruttive tradizionali.

Su incarico dell’Amministrazione di Treia ha coordinato un’esperienza pilota che ha visto il restauro di un atterrato rurale, la realizzazione di una nuova piccola costruzione in crudo ed una fase didattica rivolta ad istituzioni scolastiche locali. Ha seguito successivamente la divulgazione dell’intero lavoro curando la pubblicazione del volume “Il recupero di una casa di terra - L’atterrato di Contrada Fontevannazza a Treia – I saperi ritrovati” EdicomEdizioni.

In collaborazione con un’azienda locale, si è occupata del recupero e dell’attualizzazione della tecnologia più diffusa nelle Marche centro meridionali - il massone - attraverso l’introduzione di processi semi industrializzati nella produzione.

E’ membro del Comitato Tecnico Scientifico dell’Associazione Nazionale Città della Terra Cruda.

È esperta in certificazione energetica Protocollo ITACA Marche.

È iscritta nell’ELENCO NAZIONALE ESPERTI IN BIOARCHITETTURA tenuto dall’INBAR.